Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Grande Gatsby ridotto in piccolo

Tra pochi minuti l'apertura ufficiale del 66esima festa di Cannes con "Il grande Gatsby" di Baz Luhrmann con Leonardo DiCaprio, Cary Mulligan e Tobey Maguire, eppure sembra tutto piuttosto spento. Sarà la pioggia, sarà che Cannes si riempie nel week end, ma l'atmosfera è piuttosto mogia. 

Come mogio è il film. La sala stampa per la seconda visione del film (ore 16) contemplava una platea praticamente vuota. Nessun applauso, nessun fischio. Per i cinefili Cannes non è ufficialmente cominciata. Il filmone di apertura non è sempre nelle corde di chi accorre per divorare il festival più importante del mondo. Il film di Luhrmann è molto didascalico e patinato, con un 3D che per la grande parte del tempo è inutile. 

  1. Di rottura davvero c'è solo la colonna sonora di di Jay-Z e di Craig Amstron, che mescola hip hop, rap, Lana del Rey (bella)
     
     e il rock a condire grandi grandissime feste (altro tema centrale di "La grande bellezza" di Paolo Sorrentino, unico film italiano in gara).
    In America al botteghino "Il grande Gatsby" ha già fatto molto bene e Cannes apre questa sera le porte a quello europeo. E sulla Croisette si sentono già le urla dellae fans di DiCaprio che sta per fare la Montée des marches…